Giornalista, lettore e vorace scrittore

La mia (breve) vita, in breve

Sono nato nel 1996 sotto il segno del cancro (aiuto!) con ascendente bilancia (che in realtà non bilancia affatto il mio pessimo carattere).

Ho seguito gli studi elementari, medi e superiori in quattro città diverse. Sì, da bambino sono stato sballottolato un po’; la mia passione per i viaggi deriverà da questo, chissà.

All’età di 8 anni ho vinto un concorso letterario di acronimi, ricevendo anche una lettera di congratulazioni dall’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Con il senno di poi avrei preferito qualche euro in più per i manuali di scrittura (ahahah).

Ho frequentato un liceo classico statale. Sono stati i migliori e peggiori anni della mia adolescenza, nei quali ho partecipato ad altri due concorsi letterari. Al primo mi presentai con un racconto e lo vinsi. Per il secondo, invece, scrissi un saggio filosofico su modalità e formulazione di norme nella prevenzione di guerre per costruire cause e condizioni di pace. Letto così può sembrare noioso, ma giuro di essermi divertito a scriverlo. Arrivai secondo: fui battuto da un dipinto. Da quel giorno la mia passione per la pittura è diminuita (giusto un po’).

 

 

La mia ossessione per la scrittura è maturata negli anni, complice l’accumularsi di letture d’intrattenimento e tecnico-specialistiche. La mia casa oramai è stracolma di volumi e spesso ci inciampo. Sì, sono anche un tipo abbastanza distratto.

All’età di 18 anni ho pubblicato il mio primo libro, una raccolta di poesie e racconti. Ogni tanto torno a rileggerlo e mi fa sentire un moccioso presuntuoso. Non credo sia cambiato molto da allora (con grande delusione per chi mi sta attorno).

Un anno dopo la mia prima pubblicazione, e dopo un bel po’ di gavetta nel mondo del giornalismo, ho conseguito il tesserino internazionale, collaborando per quasi un anno con due riviste di musica con sede a Roma.

Dopo aver conseguito il diploma, mi sono iscritto alla facoltà di lettere e filosofia (indirizzo moderno).

Negli ultimi due anni ho auto-pubblicato un romanzo entrato nella classifica dei 10 libri di narrativa (gratuiti) più letti su Amazon.

Sogno, una volta completato il mio percorso di specializzazione in italianistica, di iscrivermi alla facoltà di psicologia, il cui studio mi affascina da sempre. Nel frattempo giro l’Italia a caccia di concorsi letterari, fiere del libro e metto a disposizione le mie conoscenze per chiunque abbia il coraggio di sopportarmi.